Nel Parco Nazionale del Gran Sasso dal 26 giugno al 29 giugno 2020

Condividi
Share

Dopo la pausa forzata di questi ultimi mesi, la prima gita fuori porta di più giorni che ci accingiamo a  sperimentare è una fugace puntata nel Parco Nazionale del Gran Sasso. Come sempre colui che vi propone queste escursioni ha già  visitato  in modo sporadico le zone ma non può  essere considerata persona  esperta di quei luoghi . Partiremo nel primo pomeriggio di questo prossimo venerdì 26 giugno e cercheremo di  raggiungere in prima serata una località posta nei paraggi del Parco (L’Aquila o Popoli). Vaglieremo le varie  ipotesi sulla base delle adesioni che dovranno pervenire   entro le ore 14.00 di mercoledì 24/06/2020 al fine di poter organizzare nella stessa serata le prenotazioni presso le  strutture ricettive. 

Non c’è un programma ben definito come piace alla ormai collaudata dimensione “kassejjante” della “Louisona”; però si può dire che il primo giorno, al fine di  ambientarci in modo adeguato, cercheremo di assaporare  l’atmosfera dei luoghi  camminando da Santo Stefano di Sessanio sino a raggiungere la bella Rocca Calascio , fondata intorno all’anno Mille. Si camminerà per strade sterrate ed ampi crinali erbosi che si aprono a vedute e panorami inconsueti verso le vette più importanti del massiccio, la Maiella, il Sirente e la piana di Navelli. Saranno circa  tre ore di passeggiata con un dislivello  accettabile intorno ai  300 metri sempre passibili di incremento sulla base delle perlustrazioni e dei voleri che si faranno avanti nella compagnia  e che potranno essere aggiunti lungo la via.

Il secondo giorno, se le condizioni meteorologiche lo permetteranno, andremo  con prudenza e circospezione in perlustrazione   in direzione di una delle vette del Gran Sasso (Corno grande, Pizzo Cefalone, Camicia, Aquila). 

Il terzo giorno sarà dedicato ad una passeggiata rilassante sul piano del Voltigno od altra meta altrettanto evocativa che ci verrà consigliata dalla gente del posto ed ovviamente, come sempre, decideremo insieme;  nel pomeriggio riprenderemo  la strada del ritorno con l’intento di non fare tropo tardi.

Coloro  che intendono partecipare debbono essere, ovviamente, iscritti all’Associazione “l’Olivo e la Ginestra” (costo abbonamento annuale 30 euro) avere un equipaggiamento adeguato e possedere una certa consuetudine con trekking di un certo impegno.

Per maggiori informazioni si può contattare Louis Montagnoli  al 
347 1715155 o tramite mail al seguente indirizzo: louismontagnoli@libero.it.

Lascia un commento