Vancanza trekking in Danimarca dal 13 al 22 agosto 2020

Condividi
Share

Questa idea di viaggio parte dall’amicizia con Annemarie e Jens, danesi e persone profondamente innamorate dell’Italia e dell’Umbria in particolare ed è per questo che da molti anni ormai hanno scelto di abitare per alcuni mesi all’anno intorno al Lago Trasimeno. Sono anche diversi anni che si cammina insieme e che invitano gli amici a far loro visita alla scoperta delle bellezze della Danimarca.

Ritengo opportuno fare questa premessa per dirvi che l’intelaiatura di questa proposta di viaggio non proviene dalla casualità tipica della “Louisona” ma deriva da una conoscenza e da un vissuto danese profondo e già questo, sono sicuro, diventerà un esperienza nell’esperienza. Eccovi la declinazione per immagini di questo nostro peregrinare fra le isole danesi (Fionia, Jutland, Selandia o Zelanda, Amager):

1° giorno – 13 agosto 2020:

Si parte il 13 di agosto e dopo aver preso possesso dei nostri appartamenti andremo a zonzo nel centro della capitale usando traghetti o facendo kajak fra i vari canali e poi alla fine della giornata è prevista una cena presso l’abitazione di Annemarie e Jens.

2° giorno – 14 agosto 2020:

Ci spostiamo di circa 55-60 km. sino a raggiungere la costa di Tisvilde , cittadina di 1.533 abitanti situata sulla costa settentrionale dell’isola Zelanda, in Danimarca. Tisvildeleje è la parte costiera di Tisvilde. “Leje” si traduce approssimativamente come “semplice” e un tempo era un villaggio di pescatori. Da lì percorrendo dai 15 ai 20 km. raggiungeremo Raageleje con l’ausilio di Carsten, guida professionale che ci farà compagnia.

La sera ci fermeremo a Gilleleoje in una bella casa sulla spiaggia dopo ci aspetta una cena take away. Ovviamente sarà possibile farsi un bagno prima della cena e dopo, se avremo ancora un po’ di energia, potremo visitare il museo d’arte contemporanea denominato “Luisiana Museum” che si trova sulla nostra strada di ritorno verso Copenhagen.

3° giorno – 15 agosto 2020:

Questa giornata la spenderemo per visitare il centro storico di Copenhagen e scoprire tutte le sue maggiori attrazioni; in particolare visiteremo il castello di Rosenborg ed i suoi parchi ; nel pomeriggio ognuno potrà scegliere liberamente cosa fare e vi è anche l’opzione di una visita al Parco divertimento “Tivoli”, a qualche museo o faremo ciò che ci verrà in mente, lì per lì, andando a zonzo fra canali e ponti.

4° giorno – 16 agosto 2020:

Questa giornata è dedicata alla visita dell’isola di Fionia, situata tra la sorella maggiore Sjælland, che ospita Copenhagen da cui dista solo un’ora, e lo Jutland; è un’incredibile mix di colori e suggestioni fiabesche. Non a caso è stata la terra natale di Andersen. Lì visiteremo il borgo di Faaborg (circa 200 km. da Copenhagen da compiere in circa 2 ore e 15 minuti in auto) ed il suo porto e cammineremo sino a Svanninge caratterizzata dalla presenza di colline. Svanninge Bakker o Svanninge Bjerge è una zona collinare di circa 280 ettari , con aree aperte, foresta , vista, pozze d’ acqua (Le “Alpi” di Fyn).

Dopo aver cenato ci sposteremo in macchina sino alla nostra prossima meta Thorning (ci vorranno circa 2 ore di macchina per 175 km.) dove è previsto che dormiamo. Si fa presente che ci stiamo addentrando adesso nella penisola dello Jutland che si trova sopra la Germania.

5° giorno – 17 agosto 2020:

La mattina camminiamo accompagnati da una guida professionale da Hald Hovedgaard sino a Thorning, ed è previsto che dormiamo presso il Dan Hostel. Il primo riferimento ad Hald risale al 1328 ed oggi questa costruzione è sede del Centro danese per scrittori e traduttori fondato nel 2002. Là si offrono a scrittori, traduttori e illustratori soggiorni gratuiti così da farli lavorare in un ambiente tranquillo. Il centro ospita ed organizza vari eventi letterari pubblici. Un fienile della metà del XVIII secolo è stato rinnovato nel 2008 ed è ora sede di una mostra sulla geografia, la natura e la storia della zona. La tenuta si estende su complessivi 973 ettari ed una parte del terreno è coltivata biologicamente dalla Danish Nature Agency, che è collegata al Ministero dell’Ambiente danese, mentre il resto fa parte del distretto forestale statale di Fussingø.

6° giorno – 18 agosto 2020:

Ci spostiamo per circa 1,30 ora (km 100 circa) sino a raggiungere il Parco Nazionale di Thy che è stato aperto al pubblico il 22 agosto 2008. Si trova nello Jutland nord-occidentale , lungo la costa da Hanstholm a Agger Tange e si estende per 55 km (34 mi) da nord a sud e da 5 a 12 km (3,1–7,5 mi) da est a ovest. L’area totale del parco nazionale è di 244 kmq (94 miglia quadrate). Il paesaggio comprende coste ventose e sistemi di dune , nude, coperte da brughiere , prati o piantagioni , con un gran numero di conifere. Si verifica la presenza anche di cavità umide a basso contenuto di nutrienti (una specie di palude ) e tra questo variegato paesaggio costiero si possono trovare piccoli stagni e laghi. Resti dell’età della pietra, il mare di Littorina, è visibile qui, sotto forma di scogliere calcaree occasionali lungo la costa o nell’entroterra. È sicuramente un area di grande bellezza e straordinarietà, per cui vale la pena farci una piacevole camminata. La sera dormiamo lì (o in alternativa ci si trasferisce verso il mare del Nord (1h10min per 80 km circa) Vester Husby, dove ci aspetta Jens .

7° giorno – 19 agosto 2020:

Ci spostiamo a piedi per raggiungere Fjand ed è una bella camminata che attraversa un imboschimento di conifere sino a peregrinare lungo le spiagge del mare del nord. Qui ci troviamo tra il Mare del Nord e il fiordo di Nissum in un ambiente tranquillo e verdeggiante, vicino ad un piccolo porto con servizi comuni e all’ampia spiaggia balneare con alte dune. La cena è prevista di farla presso la casa del nostro amico Jens o in alternativa presso un ristorante.

8° giorno – 20 agosto 2020:

Ci sposteremo sempre a piedi sino a raggiungere Thorsminde (23 km circa da Vester Urby), piccolo centro di 425 abitanti  che si trova all’incirca alla metà dell’istmo che separa il Nissum Fjord dal mare del Nord; lì saremo impegnati a compiere una camminata di circa 10 km. Lì sul fare del pomeriggio si comprerà del pesce fresco direttamente dai pescatori e continuiamo sino a Fjaltring. Là troveremo una chiesa denominata Transkirche in posizione molto panoramica sul mare. Si tratta di una chiesa danese situata a circa 13 km a sud-ovest di Lemvig a Fjaltring. La costruzione iniziò nel XII secolo , tuttavia, la torre (che in precedenza aveva un tetto spiovente) fu costruita per la prima volta in ca. 1500. Faremo visita anche al faro di Bovbjerg che si presenta di color rosso quasi per umiltà; qui a sorprender, più che le costruzioni dell’uomo, sono le forme ed i colori della costa e del mare a rinfrancare lo spirito. Pertanto questa strada che lambisce il mare del Nord va percorsa con lentezza medievale.

9° giorno – 21 agosto 2020:

Ci spostiamo a piedi verso sud in direzione Ringkøbing (28 km. da Vester Husby) dove viene prevista una camminata lungo il Fjordo. Il fiume Skjern termina nel fiordo di Ringkøbing con un grande sistema di delta fluviale ad est, e la laguna è protetta dal Mare del Nord da un lungo istmo chiamato Holmsland Dunes ad ovest. Sul canale Hvide Sande nel mezzo dell’istmo, c’è un cancello che consente l’accesso al mare a ovest. Il fiordo è lungo circa 30 chilometri e profondo da 2 a 3 metri con un’area di quasi 300 chilometri quadrati (115 miglia quadrate). Nell’angolo sud-occidentale si trova la penisola di Tipperne , dove si trova una riserva di uccelli. La città di Ringkøbing si due banchi di sabbia , con un banco di sabbia che si è spostato ripetutamente nel tempo a causa del cambiamento delle correnti d’acqua. Viene previsto di fare il pranzo nel porto che si trova a nord-est. Il fiordo di Ringkøbing fu un tempo colpito dall’esaurimento dell’ossigeno, ma oggi abbonda sia la vita delle piante che dei pesci. Il fiordo di Ringkøbing era in origine una baia , attorno alla quale si sono gradualmente radunati pescatori; il pomeriggio, invece, verrà impiegato per fare ritorno a Copenhagen (km. 350 per circa 4 ore).

10° giorno – 22 agosto 2020:

ritorno in Italia da Copenhagen

Insomma sono previsti circa 8 passeggiate di lunghezza variabile caratterizzate da scarsi dislivelli; questo ci permetterà di dare tempo anche alla visita artistica dei luoghi visitati come si conviene in un viaggio di questo genere. Prenderemo delle macchine a noleggio per una parte del nostro viaggio mentre i pernottamenti sono previsti presso ostelli e sistemazioni spartane al fine di contenere i costi da sostenere. In alcuni casi verranno organizzate cene presso le case dei nostri amici Annemarie e Jens per cui occorrerà organizzarsi.

Bene dopo questo esercizio di traduzione visiva dell’esperienza di viaggio che ci apprestiamo a vivere e prima di cominciare questa nostra piccola avventura viene da dire: “ Sappiate miei cari che con la “Louisona” c’è sempre da stare un poco attenti perché può capitare che magari invece di girare a destra si va a sinistra ed il programma può prendere tutt’altre strade e vie inesplorate. A buoni intenditori poche parole sono necessarie; talvolta ci si lascia trasportare dalle emozioni del momento!”

Per maggiori informazioni potete contattare la “Louisona” al +39 347/1715155 o per mail louismontagnoli@libero.it e per partecipare occorre essere abituati a fare trekking ed avere l’attrezzatura necessaria. Occorre anche essere muniti dell’occorrente per pioggia e vento visto che staremo in Danimarca. Infine per partecipare al viaggio occorre essere abbonati all’Associazione Culturale “l’Olivo e la Ginestra” (costo €. 30,00 per anno 2020).

2° giorno – 14 agosto 2020:

Ci spostiamo di circa 55-60 km. sino a raggiungere la costa di Tisvilde , cittadina di 1.533 abitanti situata sulla costa settentrionale dell’isola Zelanda, in Danimarca. Tisvildeleje è la parte costiera di Tisvilde. “Leje” si traduce approssimativamente come “semplice” e un tempo era un villaggio di pescatori. Da lì percorrendo dai 15 ai 20 km. raggiungeremo Raageleje con l’ausilio di Carsten, guida professionale che ci farà compagnia.

La sera ci fermeremo a Gilleleoje in una bella casa sulla spiaggia dopo ci aspetta una cena take away. Ovviamente sarà possibile farsi un bagno prima della cena e dopo, se avremo ancora un po’ di energia, potremo visitare il museo d’arte contemporanea denominato “Luisiana Museum” che si trova sulla nostra strada di ritorno verso Copenhagen.

3° giorno – 15 agosto 2020:

Questa giornata la spenderemo per visitare il centro storico di Copenhagen e scoprire tutte le sue maggiori attrazioni; in particolare visiteremo il castello di Rosenborg ed i suoi parchi ; nel pomeriggio ognuno potrà scegliere liberamente cosa fare e vi è anche l’opzione di una visita al Parco divertimento “Tivoli”, a qualche museo o faremo ciò che ci verrà in mente, lì per lì, andando a zonzo fra canali e ponti.

4° giorno – 16 agosto 2020:

Questa giornata è dedicata alla visita dell’isola di Fionia, situata tra la sorella maggiore Sjælland, che ospita Copenhagen da cui dista solo un’ora, e lo Jutland; è un’incredibile mix di colori e suggestioni fiabesche. Non a caso è stata la terra natale di Andersen. Lì visiteremo il borgo di Faaborg (circa 200 km. da Copenhagen da compiere in circa 2 ore e 15 minuti in auto) ed il suo porto e cammineremo sino a Svanninge caratterizzata dalla presenza di colline. Svanninge Bakker o Svanninge Bjerge è una zona collinare di circa 280 ettari , con aree aperte, foresta , vista, pozze d’ acqua (Le “Alpi” di Fyn).

Dopo aver cenato ci sposteremo in macchina sino alla nostra prossima meta Thorning (ci vorranno circa 2 ore di macchina per 175 km.) dove è previsto che dormiamo. Si fa presente che ci stiamo addentrando adesso nella penisola dello Jutland che si trova sopra la Germania.

5° giorno – 17 agosto 2020:

La mattina camminiamo accompagnati da una guida professionale da Hald Hovedgaard sino a Thorning, ed è previsto che dormiamo presso il Dan Hostel. Il primo riferimento ad Hald risale al 1328 ed oggi questa costruzione è sede del Centro danese per scrittori e traduttori fondato nel 2002. Là si offrono a scrittori, traduttori e illustratori soggiorni gratuiti così da farli lavorare in un ambiente tranquillo. Il centro ospita ed organizza vari eventi letterari pubblici. Un fienile della metà del XVIII secolo è stato rinnovato nel 2008 ed è ora sede di una mostra sulla geografia, la natura e la storia della zona. La tenuta si estende su complessivi 973 ettari ed una parte del terreno è coltivata biologicamente dalla Danish Nature Agency, che è collegata al Ministero dell’Ambiente danese, mentre il resto fa parte del distretto forestale statale di Fussingø.

6° giorno – 18 agosto 2020:

Ci spostiamo per circa 1,30 ora (km 100 circa) sino a raggiungere il Parco Nazionale di Thy che è stato aperto al pubblico il 22 agosto 2008. Si trova nello Jutland nord-

occidentale , lungo la costa da Hanstholm a Agger Tange e si estende per 55 km (34 mi) da nord a sud e da 5 a 12 km (3,1–7,5 mi) da est a ovest. L’area totale del parco nazionale è di 244 kmq (94 miglia quadrate). Il paesaggio comprende coste ventose e sistemi di dune , nude, coperte da brughiere , prati o piantagioni , con un gran numero di conifere. Si verifica la presenza anche di cavità umide a basso contenuto di nutrienti (una specie di palude ) e tra questo variegato paesaggio costiero si possono trovare piccoli stagni e laghi. Resti dell’età della pietra, il mare di Littorina, è visibile qui, sotto forma di scogliere calcaree occasionali lungo la costa o nell’entroterra. È sicuramente un area di grande bellezza e straordinarietà, per cui vale la pena farci una piacevole camminata. La sera dormiamo lì (o in alternativa ci si trasferisce verso il mare del Nord (1h10min per 80 km circa) Vester Husby, dove ci aspetta Jens .

7° giorno – 19 agosto 2020:

Ci spostiamo a piedi per raggiungere Fjand ed è una bella camminata che attraversa un imboschimento di conifere sino a peregrinare lungo le spiagge del mare del nord. Qui ci troviamo tra il Mare del Nord e il fiordo di Nissum in un ambiente tranquillo e verdeggiante, vicino ad un piccolo porto con servizi comuni e all’ampia spiaggia balneare con alte dune. La cena è prevista di farla presso la casa del nostro amico Jens o in alternativa presso un ristorante.

8° giorno – 20 agosto 2020:

Ci sposteremo sempre a piedi sino a raggiungere Thorsminde (23 km circa da Vester Urby), piccolo centro di 425 abitanti  che si trova all’incirca alla metà dell’istmo che separa il Nissum Fjord dal mare del Nord; lì saremo impegnati a compiere una camminata di circa 10 km. Lì sul fare del pomeriggio si comprerà del pesce fresco direttamente dai pescatori e continuiamo sino a Fjaltring. Là troveremo una chiesa denominata Transkirche in posizione molto panoramica sul mare. Si tratta di una chiesa danese situata a circa 13 km a sud-ovest di Lemvig a Fjaltring. La costruzione iniziò nel XII secolo , tuttavia, la torre (che in precedenza aveva un tetto spiovente) fu costruita per la prima volta in ca. 1500. Faremo visita anche al faro di Bovbjerg che si presenta di color rosso quasi per umiltà; qui a sorprender, più che le costruzioni dell’uomo, sono le forme ed i colori della costa e del mare a rinfrancare lo spirito. Pertanto questa strada che lambisce il mare del Nord va percorsa con lentezza medievale.

9° giorno – 21 agosto 2020:

Ci spostiamo a piedi verso sud in direzione Ringkøbing (28 km. da Vester Husby) dove viene prevista una camminata lungo il Fjordo. Il fiume Skjern termina nel fiordo di Ringkøbing con un grande sistema di delta fluviale ad est, e la laguna è protetta dal Mare del Nord da un lungo istmo chiamato Holmsland Dunes ad ovest. Sul canale Hvide Sande nel mezzo dell’istmo, c’è un cancello che consente l’accesso al mare a ovest. Il fiordo è lungo circa 30 chilometri e profondo da 2 a 3 metri con un’area di quasi 300 chilometri quadrati (115 miglia quadrate). Nell’angolo sud-occidentale si trova la penisola di Tipperne , dove si trova una riserva di uccelli. La città di Ringkøbing si due banchi di sabbia , con un banco di sabbia che si è spostato ripetutamente nel tempo a causa del cambiamento delle correnti d’acqua. Viene previsto di fare il pranzo nel porto che si trova a nord-est. Il fiordo di Ringkøbing fu un tempo colpito dall’esaurimento dell’ossigeno, ma oggi abbonda sia la vita delle piante che dei pesci. Il fiordo di Ringkøbing era in origine una baia , attorno alla quale si sono gradualmente radunati pescatori; il pomeriggio, invece, verrà impiegato per fare ritorno a Copenhagen (km. 350 per circa 4 ore).

10° giorno – 22 agosto 2020:

ritorno in Italia da Copenhagen

Insomma sono previsti circa 8 passeggiate di lunghezza variabile caratterizzate da scarsi dislivelli; questo ci permetterà di dare tempo anche alla visita artistica dei luoghi visitati come si conviene in un viaggio di questo genere. Prenderemo delle macchine a noleggio per una parte del nostro viaggio mentre i pernottamenti sono previsti presso ostelli e sistemazioni spartane al fine di contenere i costi da sostenere. In alcuni casi verranno organizzate cene presso le case dei nostri amici Annemarie e Jens per cui occorrerà organizzarsi.

Bene dopo questo esercizio di traduzione visiva dell’esperienza di viaggio che ci apprestiamo a vivere e prima di cominciare questa nostra piccola avventura viene da dire: “ Sappiate miei cari che con la “Louisona” c’è sempre da stare un poco attenti perché può capitare che magari invece di girare a destra si va a sinistra ed il programma può prendere tutt’altre strade e vie inesplorate. A buoni intenditori poche parole sono necessarie; talvolta ci si lascia trasportare dalle emozioni del momento!”

Per maggiori informazioni potete contattare la “Louisona” al +39 347/1715155 o per mail louismontagnoli@libero.it e per partecipare occorre essere abituati a fare trekking ed avere l’attrezzatura necessaria. Occorre anche essere muniti dell’occorrente per pioggia e vento visto che staremo in Danimarca. Infine per partecipare al viaggio occorre essere abbonati all’Associazione Culturale “l’Olivo e la Ginestra” (costo €. 30,00 per anno 2020).

Lascia un commento