Il racconto del trekking a Senigallia

Condividi
Share


Questo sabato la “Louisona Travel Kassejjó” era dalle parti di Senigallia grazie all’invito dell’Associazione “Confluenze”.

Là abbiamo potuto apprezzare le bellezze e la storia di due perle delle Marche: Senigallia e Corinaldo. La prima sul mare, la seconda in collina.

Due guide, ci hanno condotto con molta sapienza e passione alla scoperta di storia, monumenti e cultura di questi luoghi. Le ore sono state assaporate con lentezza. Proprio piacevole e bello lasciarsi cullare dal tempo scandito dalle quelle onde marine. Che meraviglia soffermarsi e vagare a zonzo lungo le spiagge vuote di Senigallia dalle parti della famosa rotonda sul mare e del porto. In questa giornata fredda e pungente d’inverno un sole appena accennato fra le nuvole sapeva riscaldarci l’anima con il suo tepore. Ed era proprio lontano quel sentire pervaso di calca, assembramento caotico, rumore e musica ” a palla” delle torride estati in spiaggia. Il finale con la riunione dell’associazione “Confluenze”, la cena sociale e la testimonianza poetica ed intensa di Franco Arminio ha saputo ulteriormente arricchire e rendere ancora più speciale la giornata passata insieme.

Insomma anche questa volta questa impronta poco programmata e scanzonata, ormai definita da noi “Kassejjante” non si è lasciata smentire e sa sorprenderci sempre.

Un grazie particolare va all’associazione “Confluenze” ed a Massimo per averci data la possibilità di organizzare questa bella giornata. A proposito sul termine coniato di “Kassejjó”, ci raccomandiamo di pronunciare la parola calcando leggermente l’accento sulla “j” di francese memoria. Vedrete fa tutto un altro effetto!

Lascia un commento