Escursioni nel Parco d’Abruzzo 15-18 Agosto

Condividi
Share

Escursioni nel parco nazionale d’Abruzzo – 15 agosto al 18 Agosto 2019

Sono veramente tante le esperienze di trekking che si possono sperimentare in Abruzzo.


L’obiettivo è quello di andare a scoprire le bellezze di questa parte di Appennino con l’approccio che contraddistingue le nostre modalità di perlustrazione “fuoriporta”. Andiamo non essendoci mai stati prima per cui dietro l’angolo ci potrebbero essere dei cambiamenti dettati da questo “andare a zonzo”. Vengono proposte delle mete da raggiungere ed alla fine compiremo la nostra esperienza di cammino ma essa potrà subire modifiche, cambiamenti repentini sulla scorta delle impressioni del momento. Così è se vi pare dalle parti della “Louisona Travel Kassejjò”. Per farvi capire meglio colui che lo propone non è mai andato in perlustrazione ma si è documentato come per andare a farsi un piccolo viaggio. La proposta è di farcela insieme questa esperienza di scoperta con tutti i possibili piaceri lungo la via ma anche situazioni problematiche da affrontare insieme ed in armonia; anche queste fanno parte del nostro viaggiare a tentoni. Potrà sembrarvi banale ma questo è il concetto ispiratore dell’esperienza che si intende fare. Mi raccomando chi vuole altro non si faccia avanti! A buoni intenditori poche parole!

Intanto per facilitarci il compito avrei selezionato alcune escursioni che dovranno essere ulteriormente vagliate. Siamo in un periodo affollato e cercheremo di camminare in quelle meno frequentate.

Le opzioni sono le seguenti:
1)L’anello del corno piccolo 750 metri in 4 ore da metri 2.000 a metri 2.547 – 4 ore;
2)Da Scanno alla terratta – dislivello 650 metri – partenza da metri 1.594 sino a metri 2.208 da compiere in 5 ore ;
3) L’anello del rifugio di Jorio, del Monte la Rocca e del Tranquillo – dislivello da superare 800-850 metri partendo da 1.146 sino a raggiungere metri 1.924 in ore 7 di cammino;
4) Monte Amaro di Opi – con un dislivello di metri 780 da percorrere in 4 ore; 5)Il giro della meta con un dislivello di metri 850 per raggiungere la quota massima di metri 2.248. Durata dell’escursione stimata in 5 ore;
6)Monte Marsicano (metri 2.253 ) con un dislivello 1.000 metri da compiere in 6 ore; 7)
La cima del corno Grande da Campo Imperatore: in questo caso si tratta di metri 920 da compiere in circa 5,30 i quanto si parte da metri 2.120 sino a raggiungere la cima posta a metri 2.912.

Fra queste opzioni saranno prescelte le 3 o 4 escursioni che faremo.
A) Primo giorno : Monte Amaro di Opi o giro della meta;
B) Secondo giorno: una delle vette tra Corno grande o anello del Corno piccolo; C)
Terzo giorno: Monte Marsicano o anello del rifugio di jorio, Monte la Rocca e Tranquillo; D)
Quarto giorno: Da Scanno alla Terratta o una delle escursioni scartate nei giorni precedenti.
Partenza prevista per il giorno 15 alle ore 06.30 . Rientro domenica in tarda serata.
Per organizzare al meglio la parte della logistica e dell’albergo/agriturismo o B&B dovrei conoscere il numero grossolano dei partecipanti. Avrei comunque optato per cercare un punto sosta nei dintorni delle zona di Pescasseroli.

Per partecipare occorre essere abbonati all’associazione culturale “l’Olivo e la Ginestra”, avere un buon allenamento rispetto ad escursioni impegnative ed ovviamente la dotazione tecnica necessaria. Chi è interessato lo faccia gentilmente sapere.

Per informazioni contattare Louis Montagnoli mail: louisnontagnoli@libero.it o tel. 3471715155. Grazie mille!

Lascia un commento