Trekking del Trasimeno 2018 – Il racconto del cammino

Condividi
Share

 

Seconda giornata del trekking del Trasimeno da Tuoro a Passignano. Dalla battaglia di Annibale, alla torre pendente del castello di Vernazzano sino al bel complesso di Torale. Poi la fattoria del Pischiello ed il suo maestoso viale di cipressi immerso in una moltitudine di olivi ed infine il sentiero di crinale da raggiungere per piombare sulla ridente Passignano, il lago e le sue isole. Insomma 17 km ricchi di sintesi paesaggistica e bellezza diffusa!

Quarta tappa del trekking intorno al lago Trasimeno: Ieri altri 19 km. con più di 400 metri di salita complessiva. Siamo partiti da Monte del Lago, con breve visita dell’azienda Luca Palombaro per proseguire lungo la pista ciclabile sino a San Feliciano e la sua atmosfera di borgo dei Pescatori. Poi siamo risaliti per Montalcino ed abbiamo raggiunto Il piccolo borgo di San Savino con vista su l’Oasi la Valle ed il lago.
Da lì si è ridiscesi sino alla ciclabile per raggiungere il ristorante il Ristoro. Inizia dopo la salita che ci porta al monumento dei caduti ed alla cima della Marzolana sino a raggiungere Sant’Arcangelo, nostro punto di arrivo.

Anche oggi quinta tappa bella impegnativa da Sant’Arcangelo a Panicale. Ma come sempre il paesaggio è bellezza eccovene una testimonianza visiva

 

 

 

La sesta tappa del trekking del Trasimeno è completata siamo arrivati a 116 km.Oggi 22 km. con 816 metri a salire. Bellezza ovunque tra Panicale, Monte Petrarvella, Paciano, Monte Pausillo, i tre Mulini e Città della Pieve. La compagnia coesa, direi gioiosa malgrado la fatica.

 

Ieri settima tappa del trekking del Trasimeno. Questa volta siamo partiti dalla chiesa di San Donato. Poi siamo arrivati a Cantagallina, abbiamo superato in sequenza Villasttada, Vaiano, Poggio Santa Maria sino al nostro punto arrivo Porto.
Altri 22 km. percorsi.
Oggi sono stati gli olivi plurimillenri di Villastrada a catturare la nostra attenzione.

Lascia un commento