21- 28 Aprile Trekking del Trasimeno ed. 2018

Condividi
Share

21-28 Aprile 2018   Il Trekking del Trasimeno

  8 giorni di cammino intorno al lago 

Percorrenza complessiva: circa 160 km

Dislivello in salita: circa 3.850 m

Orario partenza: tutti i giorni, ore 9:00

Ore di cammino giornaliere: 5-7 soste escluse

Il Trekking del Trasimeno è un vero e proprio viaggio emozionale, in cui la continuità del cammino, le visite e le soste presso agriturismi e fattorie favoriscono l’incontro con la gente, le aziende, le associazioni che mantengono vivo il territorio e lo sanno raccontare.

Andremo lentamente nello spazio e nel tempo, seguendo l’incanto dei tracciati che uniscono da sempre la terra e il lago: per strada incontreremo pescatori, agricoltori e la gente dei borghi, ci fermeremo a parlare e imparare, gusteremo i prodotti del loro lavoro… semplici, genuini ed eccellenti! Pernotteremo, se qualcuno lo desidererà,  in  alberghi, campeggi ed agriturismi, affacciati sul lago dai colli o adagiati sulle sue placide rive.

Faremo 2 gite in barca (una a Isola Maggiore con cena, l’altra di pesca-turismo con la coop. pescatori), esploreremo l’oasi La Valle con le sue peculiarità naturalistiche e visiteremo i più pittoreschi borghi storici che circondano il lago (Castiglione del Lago, Tuoro sul Trasimeno, Città della Pieve, Passignano sul Trasimeno, Monte Colognola, Monte del Lago, San Feliciano, San Savino, Mongiovino, Panicale, Paciano).

1° tappa – Castiglione del lago – ex-Aeroporto – Borghetto – Punta Bella – Monte Galandro – Tuoro – Km 17,5 – Dislivello m 478

Dall’area dell’ex-Aeroporto proseguiamo sulla pista ciclabile fino a Borghetto. Da Borghetto iniziamo il cammino fra campi e uliveti in direzione di Punta Bella, poi su un sentiero in dolce pendio sa liamo al Castello di Monte Galandro.  Visitiamo l’Azienda Montemelino, accolti dai proprietari con uno spuntino e degustazione dei loro vini e olio.  Proseguiamo fino a un panoramico sentiero di crinale che serpeggia sui colli fra la Val di Chiana e il bacino del Trasimeno.  Giunti al parco comunale di Monte Castelluccio iniziamo la discesa verso il bel borgo di Tuoro che visitiamo. Possibile opzione per una visita di Isola Maggiore, con il tempo per visitare il borgo dei pescatori e goderci il tramonto.

2°  tappa – Tuoro – Castellonchio – Vernazzano – Pischiello – Passignano sul Trasimeno – Km 21,4 – Dislivello m 425

Da Tuoro costeggiamo il lago per poi iniziare la salita verso Castellonchio e la Torre Torta di Vernazzano. Attraversiamo boschi e uliveti su un bel sentiero panoramico, poi scendiamo a Torale e a Villa Pischiello.  Ci fermiamo per pranzo in un posto panoramico, poi proseguiamo il cammino fermandoci a visitare il centro di educazione ambientale/spirituale Panta Rei. Scendiamo infine a Passignano sul Trasimeno, tappa finale del nostro tour.

3° tappa – Passignano – Monte del Lago – Km 21,3 – Dislivello m 562

Partiamo dal centro di Passignano su un sentiero che sale fra uliveti e aree boscate fino ad aprirsi con bella vista panoramica sul lago e sul borgo di San Donato.  Il nostro cammino ci conduce alla Fattoria Orsini, dove Flavio ci rifocillerà con i prodotti dell’azienda. Proseguiamo su una strada di crinale fino all’antico borgo di Monte Colognola, poi scendiamo a Monte del Lago dove arriviamo.

4° tappa – Monte del Lago –San Savino–Sant’Arcangelo –Km 16,34 –Dislivello m 283

Percorriamo la pista ciclabile fino all’Oasi la Valle, ricca di piante lacustri e uccelli, che visitiamo.  Poi andiamo a pescare con la gente del posto sulle tradizionali barche di legno, degustiamo il freschissimo pescato, quindi raggiungiamo per pranzo il ridente borgo di San Savino con bella vista sul lago. Nel pomeriggio scendiamo prendendo la ciclabile poi risaliamo per Monte Buono sino al bosco della Marzolana che costeggiamo per arrivare a Sant’Arcangelo.

5° tappa – Sant’Arcangelo –Montali -Mongiovino –Panicale –Paciano – Km 20 – Dislivello m 750

Ripartiamo da Sant’Arcangelo percorrendo un sentiero nel bosco della Coop La Marzolana e poi stradine bianche fino a Montali, Mongiovino e  Panicale.

Lungo la via incontriamo un’antica calcinaia e casali mezzadrili abbandonati. Continuiamo su strade di crinale e uliveti particolarmente suggestivi. Sostiamo a visitare il bellissimo borgo di Panicale, prendiamo viveri per un pranzo al sacco poi continuiamo a salire alla volta del Monte Petralvella.  Da qui in dolce discesa per boschi di querce e castagni giungiamo a Paciano, altro antico borgo che visitiamo e punto di arrivo.

6° Tappa – Paciano . Pausillo – Torre Geremia – I tre Mulini – Camparche – Città della Pieve – Km. 15 per 550 metri di dislivello in salita

Da Paciano si prosegue in decisa salita per voc. Bigiarello che inoltrandosi nel bosco ci porta sino alla cima. Un bel Viale di Pini ci conduce al Parco Pubblico del Pausillo in posizione molto panoramica. Si prosegue in direzione di Città della Pieve percorrendo un bel sentiero di crinale per un tratto. Da Torre Geremia si scende in direzione di Piegaro per un tratto  ma si piega sulla destra seguendo un sentiero che ci porta sino a raggiungere Località Tre Mulini dopo aver attraversato la Strada Provinciale. Da questo punto si risale sino a raggiungere il bel borgo di Città della Pieve nostro punto di arrivo.,

 

7° tappa – Paciano  – Villastrada – Vaiano – Poggio S. Maria – Porto  km 27,5 Dislivello m 650

Da Paciano prendiamo una bella e panoramica strada bianca sino alla località San Donato; andiamo  fra boschi e vigneti seguendo per un tratto il corso del torrente Tresa, poi saliamo sulle alture che svelano le vicine terre Toscane. Serpeggiando su ampie strade bianche raggiungiamo Villastrada poi continuiamo in direzione del grazioso borghetto di Vaiano. Ci fermiamo a visitare l’Azienda Bittarelli, dove Patrizia ci delizierà con assaggi dei suoi prodotti. Proseguiamo il cammino, una quercia secolare saluta il nostro andare e già il lago di Chiusi scintilla al sole sotto di noi.  Saliamo a Poggio S. Maria, il punto più alto del comune di Castiglione del Lago, e infine giungiamo a Porto.

8° tappa –Porto – Castiglione del Lago – ex Aeroporto Castiglione del Lago – Km 20,3  Dislivello m 175

Lasciamo Porto e iniziamo il percorso che si snoda fra campi, coltivi e zone boscate in direzione di Castiglione del Lago.  Superiamo il borgo di Frattavecchia e proseguiamo fino alla sponda del lago.  Arriviamo a Castiglione e visitiamo il bel centro storico e la Rocca, acquistando qualcosa per pranzo.  Usciti dal paese prendiamo un sentiero che costeggia il lago fino alla zona dell’ex aeroporto, in cui si tiene la manifestazione di volo aquiloni “Coloriamo i Cieli”..

 

Per maggiori informazioni consultare il sito: www.lolivoelaginestra.it – info@lolivoelaginestra.it , pagina facebook    oppurre contattare direttamente Louis Montagnoli tel. 347/1715155 – louismontagnoli@libero.it . Si informa infine tutti  coloro che siano interessati che per partecipare al Trekking del Trasimeno  è necessario essere associato all’Associazione “l’olivo e la ginestra” il cui  abbonamento annuale costa €. 25; questo abbonamento  dà la possibilità di partecipare gratuitamente a tutte le escursioni organizzate e coordinate dalla stessa Associazione nell’arco dell’anno. Si raccomanda l’uso dell’attrezzatura tecnica necessaria e   si rimane a disposizione per ulteriori chiarimenti come ad esempio necessità di pernottamenti per coloro che provengano da fuori regione.

 

 

Lascia un commento